Italien für Liebhaber und Genießer

andere Reisländer
Bildarchiv online
Südtirol / Trentino
Venedig / Veneto / Friaul
Mailand / Lombardei
Lago Maggiore
Piemont
Turin
Genua / Ligurien
Bologna / Emilia Romagna
Florenz / Toskana
Umbrien / Marken
Rom / Latium
Neapel / Kampanien
Abruzzen / Molise / Apulien
Basilicata / Kalabrien
Sizilien
Sardinien
Newsletter
FineArt Galerie
Pressespiegel
Mediadaten / pubblicita  italiano
Liebhaberreisen.de
Follow us on Twitter
© Alle Texte und Bilder unterliegen dem Copyright, jede unlizensierte Nutzung wird verfolgt!
Abbildungen zu Rezensionen mit freundlicher Genehmigung der Verlage oder Autoren gewährt.
corbis-Bilder sind als corbis/Karl-Heinz Haenel © lizensiert und zur Nutzung bei corbis abrufbar.
fotolia-Bilder dieser Website sind von fotolia lizensiert und zur Nutzung bei fotolia abrufbar.
Dieses Bild durch anklicken ganz einfach sofort für Ihre Nutzung, PR oder Werbung online kaufen und down loaden.

Für aktuellste Beiträge schauen Sie bitte in meinen Blog Twittern

Printmedien der Reisebranche haben es nicht mehr leicht, sich beim Leser zu behaupten. Online-Medien sind der Trend. Allein auf der ITB Berlin 2013 hatten sich 250 Reise-Blogger aus aller Welt akkreditiert und berichteten zeitnah. Seit Anfang des Jahres bedient nun mein Blog den Wissensdurst rund ums Reisen. Persönliche Erfahrungen, Gastronomie- und Hotel-Tipps, News u. Pressemeldungen sowie Inspirationen und Reiseführer, jetzt auch per Suchwort schnell zu finden im: blog.Liebhaberreisen.de
Lesen Sie auch meine Artikel in der Huffington Post Deutschland


Recensione


 

il Cittadino Oggi Siena, 10.settembre 2005, Cultura & Spettacoli

Dott. Prof. Sergio Micheli

Le foto di Hänel a Pienza deutsch

Le immagini sono „protagoniste“di due importanti calendari

PIENZA. Se davanti ad una foto (come davanti ad un dipinto) avvisiamo qualcosa che colpisce subito la nostra attenzione tanto da concentrarici immediatamente su ciò che è apparso davanti ai nostri occhi e immergerci in un altro mondo rispetto a quello abitudinario, vuol dire che in quell'opera vi sono insiti elementi e qualità che alludono e che appartengono alla categoria del „bello“. Entri nell'ambiente dell'esposizione e ti rendi subito conto che non uno, Frau tanti, ma tutto ciò che è in mostra,. Dopo il primo colpo d'occhio, attiva la tua attenzione destandoti, di conseguenza, non poca meraviglia. E' il caso delle foto (di un metro e cinquanta centimetri) del tedesco di Kiel, Karl-Heinz Hänel, classe 1952 che espone a Pienza fino a domani al pian terreno del Palazzo Picolomini. L' artista, che si è laureato su communication design, ha lavorato per quattro anni effettando reportage fotografici per la televisione tedesca ZDF. Ha continuato poi il suo lavoro per la Geo Saison, una nota rivista del suo paese quindi si è occupato, del paesaggio della Val d'Orcia realizzando prima un calendario sulla Toscana, poi un calendario 2006 sulla Val d'Orcia.

Ma come è approdato nelle nostre terre? Come ha scoperto il meraviglioso paesaggio di questa nostra provincia? Semplicemento leggendo le poesie di Mario Luzi. Il grande poeta recentemente scomparso è stato il suo ispiratore. Era il periodo in cui Hänel lavorava per nove agenzie di foto ma che, in cour suo, tentava di fare di tutto per rendersi libero e realizzare ciò che lo poteva ispirare in uno stato di completa libertà. Volle cosi rendersi conto di ciò che sembrava offrirgli la Toscana, il paesaggio senese, la Val d'Orcia cantala da Luzi. E cominciarono le sue frequentazioni e le sue scoperte di un ambiente nel quale poteva veramente tradurre in immagini la poesia del nostro grande poeta. Certo, le opere riprodotte in un calendario per il 2006, le quali rivelano in cui tale paesaggio arrivaad essere più espressivo, più carico di elementi, cielo e terra, che meglio lo rappresentano. I cipressi, come presenze umane, l'abitazione sul poggio a dominare un'area ubertosa che si staglia su uno sfondo (l'Amiata) azzurrino, il cielo terso: tutto concorre a creare un „quadro“ tipico di quella terra inondata dal sole. Se poi queste foto si seguono in sequenza, nelle quali appare evidente il cambio di luce e di stagione, allora è come se tutto risultasse in uno stato di trasformazione perciò in movimento: la scansione temporale diventa una vera e proposito di cinema, ha ragione Hänel quando nel suo libretto dove racconta la sua avventura Val d'Orcia („Toscana, magia della Val d'Orcia“, 9,95 euro), scrive:“poichè la Toscana offre ciò che Hollywood non potrebbe imitare mai“. Come a dire: la fabbrica die sogni non riesce a raggiungere ciò che può darti la terra della Val d'Orcia. Hänel, però, c'è riuscito attivando la sua spiccata sensibilità di artista della visualità attraverso il suo fedele e magico apparato fotografico.

Dott. Prof. Sergio Micheli
Docente e Critica di Storia, Siena
il Cittadino Oggi Siena, 10.settembre 2005

 

 

Webdesign:
webdesign by - www.stechinsekt.de - kiel
paradies-italien.de